Finiture speciali - #RaccontiamoSambonet

Finiture speciali arricchiscono le nostre collezioni di posateria.

Ricerca e innovazione non sono solo obiettivi da perseguire, ma parte integrante della filosofia Sambonet. L’impegno profuso in questa direzione si riflette nei risultati raggiunti in termini di tecnologie utilizzate per la lavorazione dell’acciaio inox. Vintage, Antique, Satin e PVD sono solo alcune delle finiture che, tramite sofisticati macchinari di ultimissima generazione, arricchiscono le nostre collezioni di posateria e vasellame.

La finitura Vintage consiste in una particolare lavorazione meccanica durante la quale una serie di processi industriali di natura abrasiva conferiscono alle superfici un’inedita resa “usurata”. Il processo ha inizio con l’immissione del prodotto finito in una macchina di vibro finitura: una vasca contenente pietre in plastica riciclata che, subendo delle vibrazioni fino a 1500 giri al minuto, attraverso lo sfregamento conferiscono il particolarissimo effetto. Una speciale resina protettiva formata da polimeri ricopre l’interno della vasca, per evitare il contatto diretto con la stessa. Gli oggetti vengono poi prelevati dalla vasca e, dopo un breve lavaggio per l’eliminazione di eventuali residui, sono pronti per essere messi a magazzino.

Prima e dopo il trattamento Vintage

Antique, invece, è il risultato di una particolare tecnica di granigliatura. Le posate vengono poste in uno speciale macchinario contenente 11 pistole ad aria compressa. Queste ultime “sparano” con una pressione di 7 bar della speciale sabbia industriale, formata da micro particelle di ceramica di dimensioni estremamente ridotte. Un tappeto di gomma consente la rotazione delle posate, riproducendo così la sabbiatura delle superfici. Per il vasellame, invece, è l’operatore a eseguire il processo in maniera completamente manuale, utilizzando una sola pistola per trattare tutta la superficie. L’effetto finale si caratterizza per la sottile texture materica, piacevole al tatto, e per l’inedito effetto matt che l’acciaio assume.

Imagine Antique

La satinatura è un’altra delle finiture che agiscono sullo strato esterno dell’oggetto, conferendo un diverso tipo di sabbiatura, più fine rispetto a quella della lavorazione Antique. Il metodo utilizzato, del tutto manuale, consiste nel passaggio da parte dell’operatore degli oggetti sotto una speciale spazzola abrasiva che conferisce una delicata opacità agli oggetti.

Non tutte le finiture, però, modificano gli articoli dal punto di vista tattile. Il processo di PVDPhysical Vapour Deposition è infatti uno speciale trattamento ottenuto dalla deposizione di particelle metalliche mediante vaporizzazione in una camera sottovuoto, una tecnica che conferisce agli oggetti in acciaio pregiate colorazioni e sfumature. La lavorazione sfrutta il principio di sublimazione di materiali metallici, ottenuto grazie all’innesco di scariche elettriche. Dopo una serie di lavaggi in acque estremamente controllate dal punto di vista di contenuto salino, nelle quali si utilizza un sistema di risciacquo a ultrasuoni raggiungendo un livello di purezza pari a quello farmaceutico, gli articoli vengono collocati in una cabina sottovuoto per essere sottoposti al trattamento. Gli ultimi residui di lavorazione vengono eliminati grazie a una trappola criogenica che cristallizza gas e vapori. La colorazione vera e propria avviene grazie al rilascio delle particelle da appositi blocchi di metallo definiti targetuna scarica elettrica definita arco colpisce i target, vaporizzando il materiale secondo il processo di sublimazione. Le particelle così libere vanno a depositarsi sugli oggetti, precedentemente caricati negativamente per aumentarne l’attrazione. I differenti quantitativi di carbonitruro di zirconio, la principale sostanza utilizzata, daranno vita alle colorazioni goldblack copper.

Linea Q PVD Black

Infine, le diverse finiture possono essere combinate tra loro, come avviene nel Vintage Copper.
Il processo di produzione si articola in due fasi: alla particolare tecnica di finitura dello strato superficiale che conferisce l’effetto usurato, Sambonet fa seguire un rivestimento che si salda a livello atomico al substrato in acciaio inox delle posate. In questo caso, il procedimento vintage avviene sempre nella prima fase, poiché il PVD, non essendo di natura abrasiva, esalterà ogni peculiarità dell’oggetto.

Baguette Vintage Copper - Gio Ponti Vintage Black - Hannah Vintage Gold

Tutte queste finiture vanno così a costituire un’ampia offerta di personalizzazioni che spaziano dalla texture al colore, per offrire un nuovo tipo di esperienza in tavola grazie alla sapiente combinazione tra manualità tecnologia.

Aiuto